Facebook     Google     pinterest

Daniele Dall'Omo - Il poeta e l'amore

Niccolò Castiglioni nacque a Milano nel 1932 ed ebbe come maestri prima Ghedini e poi Margola, diplomandosi in pianoforte e composizione al Conservatorio "Giuseppe Verdi" nel 1953. Seguì i corsi di perfezionamento con Gulda, Zecchi e Blacher al Mozarteum di Salisburgo, per poi approdare ai "Freienkurse für neue Musik" di Darmstadt.

La sua maturazione passò attraverso l' Espressionismo e lo Strutturalismo, sfociando infine in uno stile particolare, che si distaccava fortemente da quello in voga all'epoca e che non escludeva il sistema tonale, ma si concentrava soprattutto sulla ricerca di particolari timbri sonori, ottenuti attraverso piccole forme libere.

"Alwyn: Sinfonia n. 4, Sinfonietta" Naxos – DDD

Se escludiamo pochi autori abbastanza noti quali Elgar, Holst, Britten e Lloyd-Webber e qualcun altro meno conosciuto, come Tippett, Vaughan Williams e Walton, la musica britannica degli ultimi due secoli continua a rappresentare per il grande pubblico un vero e proprio oggetto misterioso.

E' quindi degna di segnalazione la recente uscita del quarto cd che la Naxos rivolge alla musica di William Alwyn (1905-1985), nell'ambito di una collana dedicata ai compositori inglesi del XX secolo.

"I Venerdì Musicali" del Conservatorio Omaggio a Niccolò Castiglioni

Niccolò Castiglioni nacque a Milano nel 1932 ed ebbe come maestri prima Ghedini e poi Margola, diplomandosi in pianoforte e composizione al Conservatorio "Giuseppe Verdi" nel 1953. Seguì i corsi di perfezionamento con Gulda, Zecchi e Blacher al Mozarteum di Salisburgo, per poi approdare ai "Freienkurse für neue Musik" di Darmstadt.

La sua maturazione passò attraverso l' Espressionismo e lo Strutturalismo, sfociando infine in uno stile particolare, che si distaccava fortemente da quello in voga all'epoca e che non escludeva il sistema tonale, ma si concentrava soprattutto sulla ricerca di particolari timbri sonori, ottenuti attraverso piccole forme libere.