Facebook     Google     pinterest

Il dimagrimento: poche regole per tornar snelli e sani

  • Written by Manchino Franco
  • Published in Salute
Labbro leporino Labbro leporino

Le cinque regole per dimagrire in modo sano

Ma ci sono alcune regole generali, relative non solo a movimento e cibo, che, se le seguiamo con attenzione, ottimizzeranno il metabolismo, aiutandoci a ritrovare la forma in modo sano e duraturo:

Mangiare naturale e bere acqua: spesso e in piccole quantità

1) Fare 5 pasti al giorno con cibi non troppo “lavorati”: più spesso ci nutriamo, più il nostro corpo utilizzerà in modo efficiente le risorse che immettiamo, mantenendo attivo il metabolismo e consumando di più; perciò si deve suddividere il cibo in 5 pasti (colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, spuntino del pomeriggio, cena), mangiando preferibilmente alimenti non industriali come cereali integrali, verdura frutta, legumi, pesce, carne e uova.

2) Bere acqua di frequente e a piccoli sorsi: l'acqua è fondamentale perché noi siamo fatti soprattutto di questo elemento; tutti i processi biochimici avvengono in presenza di acqua, che mantiene attivo il metabolismo, stimola la minzione e con essa la depurazione dell'organismo, per cui è meglio berla a stomaco vuoto.

Esercizi muscolari e walking

3) Fare camminate insieme a esercizi: lo walking fa molto bene (specie le lunghe camminate a passo sostenuto) perché aiuta a bruciare i grassi, ma per consumare più calorie anche a riposo (accelerare il metabolismo) è fondamentale far crescere il tono dei muscoli, con esercizi che stimolino le grandi masse muscolari. Perciò ottimo per il dimagrimento è l'abbinamento di cammino ed esercizi, fermando il passo a intervalli di 10 minuti per eseguire ad es. squat, plank, affondi, piegamenti sulle braccia ecc.

Passioni e “leggerezza”

Ma anche l'aspetto psicologico è importante per il dimagrimento, per cui arriviamo alle ultime due regole:

4) Coltivare le proprie passioni: dedicare del tempo a fare le cose che ci piacciono è un aiuto, perché un'attività che ci dà piacere e soddisfazione, ovvero ci fa star bene fisiologicamente, libera le endorfine, appagandoci come quando mangiamo i dolci, la cioccolata e in genere i cibi molto zuccherini, di cui così avremo meno bisogno! .

5) Prendere la vita con leggerezza: non vuol dire essere superficiali, ma piuttosto affrontare tutto con atteggiamento positivo, anche i problemi e le difficoltà, senza prendersela più di tanto. Così si ridurrà lo stress, che, se prolungato, contrasta il dimagrimento, portando a bruciare sempre più zuccheri che grassi, quelli che invece un organismo rilassato continua a consumare pure a riposo.